Buoni propositi per anno nuovo

Quando comincia qualcosa di nuovo è sempre un momento emozionante, pieno di speranze e possibilità. Per i freelance lo è ancora di più. Che sia il primo giorno della settimana o del mese, coltiviamo il desiderio di progettare strategie più efficaci per realizzare quel futuro migliore che abbiamo in mente e desideriamo raggiungere. Dunque, i buoni propositi per l’anno nuovo rappresentano un’occasione unica.

I propositi servono per fissare obiettivi a lungo termine, rivedere le priorità, mettere in pratica le lezioni apprese dai fallimenti del passato e scrivere nero su bianco un nuovo traguardo, o meglio, tutte le mete da raggiungere. 

Ecco perché abbiamo deciso di condividere una lista di buoni propositi che tutti i freelance dovrebbero stabilire, perseguire e rivedere a ogni inizio anno. Li abbiamo selezionati per aiutarti a realizzare gli obiettivi prefissati, quelli che cambieranno la tua vita.

Anche se ci vorrà un po’ di tempo per riuscirci, ti saranno utili per aumentare la tua produttività, mantenere il controllo e stabilire un equilibrio sano tra vita privata e lavorativa, a migliorare le tue competenze e a portare al successo la tua carriera da freelance. 

No, tu non farai come la stragrande maggioranza delle persone. Non ti arrenderai dopo pochi giorni. Continua a leggere e lasciati ispirare da questi buoni propositi per l’anno nuovo (Sono di grande aiuto anche se è solo l’inizio di un’altra settimana, o di un singolo nuovo giorno).

Migliora la tua vita con la giusta motivazione, perché anche i piccoli gesti possono creare grandi cambiamenti. Nulla è irraggiungibile, se ci credi davvero!

#1 Stabilire obiettivi chiari e specifici è il più importante dei buoni propositi per l’anno nuovo

Stabilire obiettivi chiari e specifici è uno dei buoni propositi più importanti per i freelance all’inizio di ogni anno e non solo. La definizione dei propri obiettivi da raggiungere offre una visione nitida del futuro che desideri e ti aiuta a concentrarti su ciò che conta di più per te e per la tua attività. 

Tuttavia, per definire obiettivi efficaci, e restare motivati durante il viaggio, serve un metodo. Il più conosciuto è quello denominato con l’acronimo S.MA.R.T.E.R. Un approccio funzionale per definire le caratteristiche che l’obiettivo deve avere per essere davvero considerato tale:

  • (S)pecific. Specifico.
  • (M)easurable. Misurabile.
  • (A)tteinable. Raggiungibile.
  • (R)elevant. Rilevante.
  • (T)imeline-based. Con una data di scadenza.
  • (E)valuate. Da valutare e controllare sistematicamente.
  • (R)eward. Da premiare al raggiungimento.

Stabilire obiettivi S.MA.R.T.E.R. ti aiuterà a focalizzarti su ciò che è importante, ma è necessario essere sinceri con sé stessi riguardo a ciò che è realistico e fattibile. Con una visione chiara del futuro e obiettivi ben definiti, sarai sulla buona strada per il successo.

Tuttavia, non dimenticare mai che devi sapere “perché” stai percorrendo quella strada e come misurare i tuoi progressi, se vuoi tenere alta la motivazione.

Obiettivi per il nuovo anno

#2 Costruire una routine di lavoro efficace ed efficiente

Una routine di lavoro non è altro che la pianificazione accurata delle attività da completare durante la giornata. Detto così, sembra semplice.

Dopotutto, non è già quello che fai? Forse, no! Probabilmente, incastri gli eventi nell’arco della giornata senza pianificare e ti senti felice se, nel mentre, riesci anche a gestire gli imprevisti. A lungo andare, ti ritroverai lontano dai tuoi obiettivi, con la stanchezza e la delusione a gestire le tue giornate.

Costruire una buona routine di lavoro ti aiuta a eliminare le distrazioni, anche se sorgono circostante imprevedibili, e ti permette di ottenere di più dal tuo lavoro. In pratica, massimizzi la produttività e ottimizzi la tua gestione del tempo.

Naturalmente, per creare una routine di lavoro così efficace ed efficiente, è importante considerare le proprie esigenze personali e professionali. Ti serviranno un po’ di pratica e del tempo per svilupparla. Ma se segui questi brevi consigli, avrai un processo collaudato a cui tornare ogni volta che la tua routine deraglia e la produttività arranca.

Ascoltati e scopri come ti senti

Dovresti creare un flusso di lavoro che ti consenta di esprimerti al meglio. Ovvero, prestare attenzione al tuo stato psicofisico e cercare di abbinare le attività da svolgere con i tuoi livelli di energia e capacità di concentrazione.

Ad esempio, se sei una persona che lavora meglio al mattino, potresti programmare le attività più impegnative, proprio in quelle ore. Di conseguenza, nel pomeriggio potresti pianificare le riunioni o le sessioni di lavoro in gruppo.

Cerca di prestare attenzione a come ti senti nei diversi momenti della giornata e, quando possibile, pianificare le attività affinché ti sia possibile ottenere sempre il massimo dalle tue performance.

Inizia la giornata nel modo migliore

Crea delle abitudini che ti aiutino a definire un punto di partenza per la tua giornata lavorativa. Ad esempio, se vai a dormire e ti alzi in orari prestabiliti tutti i giorni, la qualità del tuo riposo notturno sarà migliore e inizierai la giornata con più slancio.

Inoltre, avere una morning routine, che preveda specifiche attività, senza dover pensare troppo a cosa devi fare, ti permetterà di ridurre gli sforzi cognitivi e preservare le energie da dedicare al tuo lavoro freelance.

Propositi per il nuovo anno routine di lavoro

Stabilisci le priorità e mangia il rospo

Quando hai molte attività da svolgere, rimanere produttivi è una vera sfida. Ti prende l’ansia, vai nel panico, perdi tempo e bruci energie. Evita tutto questo stabilendo le priorità per la giornata. Tra queste ci saranno attività entusiasmanti e altre che invece delegheresti con piacere. Se vuoi toglierti il peso dalle spalle e goderti la tua giornata lavorativa, allora metti in cima alla lista delle cose importanti proprio quelle che detesti fare.

Mangia il rospo e non pensarci più.

All’improvviso, qualsiasi altra attività, magari anche più impegnativa dal punto di vista cognitivo, sarà puro godimento per il tuo cervello motivato. Senza dimenticare che un approccio di questo tipo, favorisce il buon umore, ti rende più felice e ti permette di instaurare relazioni umane migliori.

Tra i buoni propositi per l’anno nuovo, pianifica sempre delle pause

Uno dei segreti per essere più produttivi e lavorare meglio è capire quando è tempo di prendersi delle pause. Dopotutto, la tua capacità di concentrazione non è infinita. Anche se parti con il piede giusto, rischi di affrontare il pomeriggio senza energie e l’attenzione di un pesce rosso.

Per rendere al massimo nell’arco dell’intera giornata, hai bisogno di fare delle pause. La tecnica del pomodoro è un buon approccio. In pratica, ti aiuta a pianificare dei blocchi di tempo di mezz’ora in cui lavori 25 minuti senza distrazioni, per poi fare 5 minuti di pausa. Dopo 4 cicli completi, puoi prendere una pausa più lunga di circa 20 minuti.

Nelle pause puoi alzarti e camminare, uscire a prendere una boccata d’aria o fare un po’ di stretching, che migliora anche l’umore. Basta un semplice timer per ricordarti che devi ricaricare le batterie, se vuoi esprimere al meglio il tuo potenziale, tutto il giorno.

Decidi il momento della giornata in cui smetterai di lavorare

Come freelance senti di avere tanti impegni, montagne di attività da portare a termine e nessuno che ti può aiutare. Questo può condurti verso orari di lavoro interminabili.

Essere costantemente connessi all’attività da freelance può rendere difficile definire i confini tra lavoro, casa e tempo libero. Invece, mantenere separati questi aspetti della tua vita ti aiuterà a essere più consapevole e presente.

Ricordati che dal sentirsi produttivi a cadere nel burnout il passo è breve. Non puoi rischiare. Quindi, metti dei limiti al tempo in cui lavori. Ti aiuterà anche ad avere dei traguardi da raggiungere più definiti, a concentrarti ed essere più efficace.

Una volta che hai creato la tua routine, è importante plasmarla nel tempo, poiché la vita e il lavoro sono in continua evoluzione. Quindi, è normale che la tua routine debba essere modificata per adattarsi alle nuove esigenze di vita professionale e personale.

Costruire una routine di lavoro è uno dei buoni propositi per l’anno nuovo anno a cui ogni freelance dovrebbe dedicare la massima attenzione. Assicurati di creare una routine personalizzata per spingere al massimo la produttività e gestire il tempo in modo più efficiente.

Buoni propositi anno nuovo formazione continua

#3 Abbracciare la mentalità dell’apprendimento continuo

Imparare continuamente è un altro ottimo suggerimento che ogni freelance dovrebbe prendere in considerazione quando vuole definire i buoni propositi per l’anno nuovo. Il mondo del lavoro cambia rapidamente. La capacità di adattarsi, acquisire nuove conoscenze e competenze, nonché di migliorare le proprie abilità, è fondamentale per crescere e restare competitivi.

Per questo motivo, come freelance dovresti prendere in considerazione l’investimento in corsi e libri di settore, oltre alla partecipazione a conferenze e workshop. Ma una mentalità votata all’apprendimento continuo non si ferma a questo.

Essere freelance vuol dire anche mettersi in gioco. Consapevoli che eventuali sbagli contribuiranno al processo di apprendimento, il freelance sa che dovrà assumersi dei rischi accettando nuovi progetti e sfidando le proprie capacità.

Coloro che hanno una mentalità orientata all’apprendimento continuo sono motivati dall’idea di migliorare costantemente e di sviluppare le proprie capacità, per adattarsi ai cambiamenti e raggiungere gli obiettivi per il nuovo anno. Quindi, cerca opportunità per imparare una nuova abilità e sviluppa le tue competenze per crescere nel tuo lavoro.

#4 Fare networking e creare una rete di persone con cui collaborare 

Il networking e la collaborazione sono propositi fondamentali per i freelance. Costruire relazioni professionali solide e coltivare partnership di lavoro può aiutare a espandere il proprio business, acquisire nuovi clienti e ottenere opportunità in futuro.

Purtroppo, molti freelance percepiscono il networking come un’attività stressante. Magari sono timidi. Oppure, adorano lavorare da soli e detestano lasciare la loro zona di comfort per andare a un evento, partecipare a progetti di gruppo o gestire nuove relazioni professionali.

Sfortunatamente, niente batte il networking quando si tratta di costruire relazioni di fiducia che portano a ricevere nuovi potenziali clienti con il passaparola. Non si tratta di saper vendere sé stessi, ma di conoscere persone, instaurare legami significativi, connettersi con altri professionisti nel tuo settore, scambiarsi idee e supporto reciproco.

Fondamentalmente, hai bisogno di una rete. La maggior parte delle persone preferisce lavorare con qualcuno che conosce, o che è stato consigliato da un’azienda o da una persona di cui si fida: ovvero qualcuno all’interno della propria rete. Come vedi, c’è poco da fare. Se vuoi ampliare il tuo business come freelance, fai networking e alimenta il passaparola.

Buoni propositi networking

#5 Prendersi cura del proprio benessere fisico e mentale

Pochi ci pensano, ancora meno lo fanno. Tra i buoni propositi per l’nuovo anno (e per ogni nuovo giorno), prendersi cura di sé stessi è quello a cui ogni freelance dovrebbe dedicarsi con attenzione.

Anche se sai hai definito obiettivi chiari e raggiungibili, sai come organizzarti, cresci professionalmente e hai una buona rete di contatti, se non sei al meglio dal punto di vista psicofisico, presto o tardi, ogni cosa finirà per sgretolarsi.

La vita da freelance può essere impegnativa e stressante. Anzi, lo è! Quindi, prendersi cura della propria salute fisica e mentale risulta fondamentale per sostenere con forza i propri propositi, sentirsi motivati e mantenere alta la produttività a lungo termine.

Dunque, come freelance dovresti cercare di implementare abitudini sane nella tua routine quotidiana. Ad esempio, l’esercizio fisico regolare, una dieta equilibrata, la meditazione o lo yoga per gestire lo stress, oltre alla pianificazione di tempo libero per rilassarti e ricaricare le batterie.

Nella cura del proprio benessere, oltre alla creazione di un ambiente di lavoro confortevole e salutare, gioca un ruolo chiave il giusto equilibrio vita-lavoro. Ecco perché instaurare una routine che preveda pause adeguate e definisca orari di lavoro ben definiti, per lasciare spazio alla famiglia e alle attività che ti fanno sentire felice, risulta essere vitale.

Lavorare è appagante e giusto. Segui le tue ambizioni e datti da fare. Ma ricordati che non disponi di energie infinite. Ragiona sempre sul lungo periodo. I momenti di lavoro più intensi possono esserci, ma non sarai in grado di sopportarli per sempre. Se cerchi il successo come freelance, mira all’equilibrio tra vita privata e lavoro, prenditi cura di te con abitudini sane e fai in modo di preservare il tuo il benessere.

Prendersi cura del proprio benessere fisico e mentale

3 consigli per far funzionare realmente i buoni propositi per l’anno nuovo nella tua vita da freelance

L’inizio di un anno, di un mese o anche solo di una nuova settimana, può rappresentare un riferimento temporale che motiva a ridefinire gli obiettivi da raggiungere nella propria vita personale e lavorativa. Rappresenta l’opportunità di superare gli ostacoli con ritrovata forza di volontà e determinazione.

Tuttavia, per quanto appassionati e ambiziosi, molto spesso, si tratta solo di proponimenti guidati da illusioni emotive, prive di fondamenta strategiche e concrete. É così che la maggior parte delle persone finisce per ritrovarsi a mordere sfide più complesse di quanto possano masticare. Si arrendono. Ritornano nella loro zona di comfort, al sicuro, ma frustrate.

Dunque, hai definito i tuoi buoni propositi per l’anno nuovo, ma non vuoi rischiare di ritrovarti al palo nel giro di poche settimane. Devi riuscire a farli funzionare nella tua vita da freelance. Se vuoi dribblare lo scenario desolante in cui ti senti di nuovo punto e a capo, questi 3 consigli ti aiuteranno a mantenere in pista i tuoi buoni propositi.

Stabilisci un metodo per misurare l’impatto delle tue azioni sugli obiettivi che hai definito

Una volta che hai compreso come definire un obiettivo misurabile, specifico e realizzabile, allora senti che potrai raggiungerlo. Ma fra 3 mesi sarà davvero così?

Purtroppo, stabilire degli obiettivi è funzionale solo nel momento in cui hai un sistema di gestione dei processi e un approccio motivazionale profondo. Serve un metodo efficace per gestire separatamente l’obiettivo, ovvero la direzione stabilita, dai risultati che indicano il progresso verso tale destinazione.

Se vuoi riuscirci, approfondisci subito come funziona il sistema degli OKR (Objectives and Key Results) e implementalo nella tua pianificazione.

Definisci propositi flessibili per l’anno nuovo

I buoni propositi per l’anno nuovo non dovrebbero essere scolpiti sulla pietra. Non puoi sapere con certezza cosa ti riserverà il futuro. Quindi, va benissimo pianificare, ma preparati a cambiare strada in base a quanto accade nella tua realtà. Questo, è un approccio che ti insegnerà a riflettere sulla tua attività e a tenere il passo con una strategia dinamica a lungo termine.

Nel giardino del freelance, coltiva ottimismo e motivazione

Il concetto di successo è relativo, dipende da cosa vuoi ottenere nella tua vita da freelance. Ti sembrerà banale, ma riuscire ad alimentare la tua motivazione, nonostante le avversità, è un’abilità decisiva per il futuro di ogni libero professionista.

Sforzati di vedere negli errori delle occasioni di crescita e modella i tuoi buoni propositi per l’anno nuovo affinché siano in grado di resistere anche quando i tempi si faranno difficili. Non ti arrendere.

Cosa vuoi vedere realmente nella tua vita? A volte, è necessario lasciare che la tempesta passi per scoprire che ci sono nuove opportunità all’orizzonte.

3 consigli per far funzionare realmente i buoni propositi per l'anno nuovo

Implementa questi buoni propositi per l’anno nuovo se vuoi crescere e raggiungere i tuoi obiettivi

Quando sei in grado di definire i buoni propositi per il nuovo anno, per l’inizio del mese o della settimana entrante, passi da vittima delle circostanze a creatore/creatrice consapevole dei tuoi giorni e della tua carriera freelance.

Ma ricorda che mantenere le promesse prese con sé stessi sarà difficile. Colpevolizzarti per qualche errore non ti sarà utile. Quindi, credi nelle tue possibilità e sii la miglior versione del/della freelance che vuoi essere.

Prendi questi 5 buoni propositi per l’anno nuovo, falli tuoi e adattali a ogni nuovo inizio nella tua carriera o nella vita di tutti i giorni. Vedrai che ti aiuteranno a migliorare la produttività e ad agire con maggiore consapevolezza.

Stabilisci obiettivi chiari e definiti, impara a misurare i tuoi progressi, costruisci una routine di lavoro efficiente, fai networking e continua ad ampliare le tue conoscenze e competenze. Ma soprattutto, prenditi cura del tuo benessere psicofisico.

Sia che tu voglia creare il tuo nuovo sito web, imparare a scrivere contenuti ottimizzati SEO, per promuoverti online, o dare la svolta definitiva alla tua produttività, contattaci senza impegno. Abbiamo esperienza, strategie e strumenti efficaci per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi come freelance.

Articoli simili